Glossario della batteria

Un vocabolario che è anche un dizionario in inglese di tutti i termini che si usano nel mondo della batteria. I cosiddetti “Termini batteristici” che spiegano brevemente tutte le componenti della batteria, dagli strumenti agli accessori nei minimi particolari. È la pagina ideale per scoprire la definizioni di ogni parte dello strumento.

Grazie a voi utenti è in continuo aggiornamento infatti, se avete qualche correzione, suggerimento o nuovi termini da aggiungere, potete lasciare nello spazio dei commenti ogni variazione da apportare. Provvederemo poi, nel minor tempo possibile, ad aggiornare la pagina.

A.

Abs (Abs). Plastica/Nylon molto resistente usata nella parte terminale delle aste di piatto; serve a non far toccare il piatto direttamente col metallo.

Allenatore (practice pad). Vedi Pad allenatore.

Anodizzazione (Anodized). Processo di verniciatura elettrica che serve a dare colori diversi alle parti meccaniche.

Asta charleston (Hi-hat stand). Sostegno che viene usato per montare e suonare un paio di piatti doppi. Una sistema integrato al Pedale spinge verso il basso per chiudere il piatto di sopra su quello inferiore, mollando il pedale questo ritorna ad aprirsi ed allontanare i piatti.

Asta dritta piatto (Cymbal stand). Asta a sistema telescopico, regolabile in altezza ed inclinazione dell’ultimo tratto, su cui si montano i piatti.

Asta giraffa piatto (Boom cymbal stand). Modello a giraffa di piatto che offre, tramite uno snodo angolabile, una maggiore flessibilità d’utilizzo.

ATS (Advanced Tripod System). Sistema che rende indepindenti le regolazioni dei piedi di un’asta.


B.


B20. Lega metallica contenente 80% di rame e 20% di stagno con cui sono fabbricate alcune serie di piatti economici.

Bacchette (Drumstick). Paio di aste in legno della lunghezza di circa 43 cm. (16″) e di spessore di circa 1,6 cm. (0,5″) dotate di punta ad un’estremità e che servono per percuotere gli strumenti della batteria.

Battente (Bass drum beater). Astina di metallo che si inserisce nel pedale della cassa, con una testa che è fatta di feltro, legno, plastica o altro materiale, per colpire la pelle della grancassa.

Batterista (Drummer). Suonatore di batteria.

Blocchetto (Lug). Supporto attaccato al tamburo in cui si avita il tirante che, inserito nel cerchio metallico serve a tendere ed accordare la pelle.

Bordo del piatto (Cymbal edge). Orlo di un piatto; punto in cui si suona solitamente il “crash” e lo “splah” per ottenere un suono pieno e ricco di armoniche.

Bordatura (Bearing edge). Fresatura praticata intorno al bordo del fusto di un tamburo (di 30°-35° o 45°) che serve a farne risaltare alcune caratteristiche acustiche.


C.


Campana (Bell). Parte a forma di cupola situata al centro del piatto; utilizzata per suonare accenti o per creare degli effetti particolari sul piatto.

Campanaccio (Cowbell). Campana di origine rurale usata prima nella musica latina e poi inserita nel set di batteria per suonare musica latina.

Clave (Clave). Strumento a percussione della musica latina costituito da due clavette di legno e percosse l’una contro l’alta per segnare il “tempo di clave”.

Clave (tempo di..) (Clave tempo). Scansione ritmica tipica della musica afro-cubana.

Cassa (Bassdrum). Vedi Grancassa.

Catenella (Sizzle). Catenella metallica e di pochi cm. usata per prolungare e rendere più brillante il suono di un piatto.

Cerchio tirante (Bearing edge). Bordo metallico del tamburo  tramite cui si tende e mantiene l’accordatura della pelle.

Cerchio (Rim). Cerchio di metallo che, oltre alla funzione di tirante della pelle, se suonato, ha un suono proprio chiamato “Cross stick” o “On rim”.

Charleston (Hi-hat cymbals). Coppia di piatti che sono montati su di un’asta per piatti doppi permettendo la percussione tramite pedale o con le bacchette. I piatti del charleston vanno da 12 “a 15″.

Chiavino o chiavetta (Drum key). Attrezzo di varie forme utilizzato per regolare la tensione della pelle (accordatura); talvolta usata per regolare alcune viti dell’ hardware (meccaniche).

China (China cymbal). Piatto di origine cinese che si usa come effetto speciale; di solito montato in  posizione invertita sull’asta. Ha un suono chiaro e profondo.

Cordiera (Snare). Particolare maglia, di molle o fili metallici, applicata nella parte inferiore del rullante.

Crash (Crash cymbal). piatto sospeso con un forte attacco, decadimento rapido e usato per creare accenti e crescendo; di dimensioni che vanno generalmente da 14″ a 19″.


D.


Dado a farfalla (Wing nut). Dado a forma di farfalla che serve a bloccare il piatto infilato sull’asta.

Dado girevole(Lug nut). Femmina del dado filettato all’interno di un blocchetto; consente una certa flesibilità al gioco della filettatura per evitare che si rompa il blocchetto.

Doppio pedale (Double Bass Pedal). Pedale per cassa con due battenti e due lastre poggia piede. Usato nei moderni stili rock, fusion, metal ecc; consente al batterista di usare una sola cassa ed avere un effetto di doppia cassa.


E.

Effects cymbal (ing.). Piatti o accessori particolari che, entrati in uso negli ultimi anni, si aggiungono al normale set di batteria per arricchirlo di suoni particolari; di questi fanno parte i piatti con forme particolari, sonagli, campane ecc.

Effetti (Effects). Vedi Effect cymbal.

Endorsement (Ing.). Contratto di sponsorizzazione e rappresentanza stipulato fra un marchio ed un batterista con lo scopo di pubblicizzare un prodotto.

Endorser(Ing.). Colui che sponsorizza e pubblicizza un prodotto.


F.


Fusto (Shell). Cilindro con cui si fabbrica il tamburo. Normalmente fatto di legno. Per i rullanti si usa anche l’acciaio, l’ottone, rame, alluminio o altre leghe (raramente si usa anche il plexiglass).


G.


Ganci cerchio (Claw hooks). Ganci che agganciano il cerchio ai blocchetti del fusto della grancassa.

Grancassa (Bass drum). Il più grande tamburo di una batteria, suonato tramite un Pedale. Talvolta denominato “cassa” o “kick”. La cassa è utilizzata per ancorare la base del mixaggio e interagisce con il basso per costruire la sezione ritmica di base.


H.


Hardware (Hardware). Insieme delle parti meccaniche della batteria (aste, morsetti, pedali, supporti, pinzette).


I.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


K.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


L.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


M.


Manicotto dell’asta per piatto (Cymbal sleeve). Manicotto di plastica o gomma che impedisce il contatto del  piatto con la parte metallica dell’asta; previene i danni e le vibrazioni metalliche che influiscono negativamente sul suono.

Meccaniche (Hardware). Vedi Hardware.

Membrana (Drum head). Vedi Pelle.

Memoria (Memory). Anello metallico che permette di registrare le altezze e le posizioni sulle aste.

Mylar (Ing.). Polimero con cui si fabbricano le pelli della batteria.

Molla del pedale (Bass pedal spring). Molla che permette al battente del pedale di tornare indietro dopo la percussione sulla pelle della grancassa.

Molla del charleston(Hi hat spring). Molla interna dell’asta del charleston che permette al pedale di tornare indietro e fare aprire i piatti.

Morsetto o pinzetta del charleston (Hi-hat clump). La parte dell’asta che mantiene in sospensione il piatto superiore del charleston.

Morsetto a cremagliera (Adjustable angle clamp). Morsetto a cremagliera che permette ad unire due aste orizzontali con la possibilità di portare una di queste a varie angolazioni.



N.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


O.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


P.


Pad elettronico (Drum module). Modulo elettronico utilizzato per generare suoni campionati sintetizzati, tramite centralina MIDI o sensori di vibrazione detti “trigger”.

Pedale (bass-drum pedal). Sistema meccanico a leva che serve per suonare la grancassa. Utilizza solitamente una tensione a molla; raramente ad elastico di gomma.

Pelle (Drumhead). Membrana che si inserisce sul fusto del tamburo. Originariamente fatta di pelle di vitello, la maggior parte dei moderni tipi sono realizzati in Mylar (particolare polimetro di un’elevata resistenza alla percussione ed alla trazione).

Pelle battente (Batter head). Membrana montata sul lato battente di un tamburo.

Pelle risonante (Resonant head). Membrana montata sulla parte opposta della pelle battente; serve a far risuonare ed amplificare il suono prodotto dalla prima pelle più il fusto.

Pelle risonante di rullante (Snare side head). pelle risonante iper sottile e molto sensibile alle vibrazioni della cordiera.

Piastra o lastra (Footboard). Parte del  pedale della cassa o del charleston dove si posiziona il piede.

Piatto cinese (China cymbal). Vedi China.

Piccolo (Piccolo snare). Modello di rullante con suono acuto, di solito da 3-1/2 ” di profondità.

Piedini della grancassa (Bass drum spurs). Piccole gambette montate nella parte posteriore della grancassa che servono, oltre come punto d’appoggio, a tenerla ferma e non farla muovere mentre si suona.

Popcorn (Popcorn snare-drum). Rullante da 10″ pollici di diametro, che generalmente viene usato come componente aggiuntivo o secondo rullante, dal suono secco ed acuto.

Pad allenatore (Practice pad). Accessorio costituito da un disco in legno o plastica con incolllato sopra uno strato di gomma; serve ad esercitarsi con le bacchette e funge anche da silenziatore per rullante o tom.


Q.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


R.


Rack (Drum rack). Stand che permette di montare i tom ed altri accessori, quali piatti o campane, su un unico supporto metallico.

Reggi tom (Tom holder). Vedi Supporto tom.

Ride(Ride cymbal). Piatto con forte attacco, decadimento rapido, chiaro e definito; generalmente lo standard è 20 “o 22″  ma si arriva anche a 18″ e 24″. Si usa per accompagnare come il charleston.

Rondella (Washer). Piccolo cerchetto metallico che si inserisce fra il tirante ed il cerchio.

Rullante (Snare drum). Tamburo con fusto in metallo o legno; ha un caratteristico suono metallico conferito dall’applicazione di una maglia di molle metalliche sotto la pelle risonante chiamata “cordiera”. Ne esistono alcuni tipi che, per la loro caratteristica dimensione vengono chiamati: Piccolo, Popcorn, Soprano.


S.


Sabbiatura (Satin). Speciale rivestimento che conferisce alle pelli sintetiche una superficie ruvida, cambiando così la tensione superficiale la quale permette anche l’uso delle spazzole strisciate sui tamburi.

Sensori elettrici (Drum trigger). Vedi Trigger.

Set di base (Shell pack). Set venduto senza accessori (include solo i fusti ed i cerchi tiranti).

Seggiolino (Drum throne). Vedi sgabello.

Sgabello (Drum throne). Sedile specifico per batteristi, di forma tonda, ovale o a sella di bicicletta costituito da un cuscino imbottito ed un’asta regolabile in altezza.

Signature (Ing.). Strumento firmato da un Endorser che promuove e “sponsorizza” il modello di un marchio.

Sizzle (ing.). Vedi Catenella.

Snodo a sfera (Ball and socket). Sistema che utilizza una sfera ABS che permette una regolazione di un braccio meccanico a 360°.

Sonagli (Jingle o Tamburine). Cornice contenente varie coppie di piccoli piattini che si suona con le mani o si applica al set di batteria per essere suonate con le bacchette.

Soprano (Soprano snare drum). Rullante di dimensioni ridotte, di solito con un diametro di 12 “.

Spazzole (Brushes). Battenti speciali per batteria costituiti da un manico rigido ed una serie di fili metallici o sintetici usati per suonare anche per mezzo di strofinio sulle pelli dei tamburi.

Splash (Splash cymbal). Piccolo piatto simile ad un crash ma in miniatura; ha un rapido decadimento e le sue dimensioni vanno da 6″ a 12″.

Suono effettato (Wet sound). Suono che ha una particolare sonorità data dall’ambiente o un effetto analogico/digitale come riverbero e/o delay.

Suono secco (dry sound). Suono del tamburo al naturale, privo di riverbero o altri effetti.

Suono/Sonorità Vintage (Vintage sound). Si riferisce al suono degli strumenti costruiti o che rievocano gli anni ‘60-’79. Vedi Vintage.

Superficie del piatto (Ride area). Parte più ampia e più piatta di un piatto, dove si ottiene il suono più sottile e definito.

Supporto tom (Tom holder). Braccetto meccanico che serve per montare uno o più tom sulla cassa o un’asta.

Supporto isolante tom (Isolation mont). supporto ideato in modo da non far toccare il sostegno meccanico al fusto del tom; serve, grazie alla lieve oscillazione che provoca ad aumentarne al risonanza.

Supporto rullante (Snare Stand). Asta regolabile in altezza ed inclinazione dotata di sistema telescopico ed un cesto che contiene il rullante.


T.


Tendi cordiera (Snare trainer). Dispositivo meccanico che permette di regolare, inserire e disinserire la cordiera del rullante.

Timpano da batteria (Floor Tom). Tom, singolo o in coppia, più grande della batteria; di solito da 14 “a 18″ di diametro; solitamente è montato su tre gambe indipendenti attaccate al fusto oppure tramite attacco singolo da agganciare ad un’asta per piatto (da non confondere col timpano orchestrale).

Tiranti (Tension rods). Barre filettateche che montano all’interno dei blocchetti del tamburo e che tirano il cerchio metallico.

Tom (Toms). Tamburi di varie dimensioni, montati sulla grancassa o su un rack; vanno da 6″ a 14″. Oltre questa misura vengono definiti “floor toms”.

Tom sulla cassa (Mounted toms). Tom che sono montati direttamente sulla cassa.

Trigger (Drum trigger). Piccoli sensori da attaccare ai cerchi dei tamburi utilizzati per attivare altri suoni di batteria tramite una centralina o un modulo di batteria elettronica.


U.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


V.

Vintage (ing.). Termine che designa strumenti musicali, batterie e piatti, degli anni passati. È luogo comune (giustificato) che le batterie degli anni ‘60-’70 suonino meglio grazie alla stagionatura del legno e del metallo in tutti questi anni.


W.

Wet sound (ing.). Vedi Suono effettato.


X.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.



Y.


*Non ci sono ancora voci con questa lettera.


Z.

*Non ci sono ancora voci con questa lettera.